• Statali, così saranno valutati i dipendenti pubblici

    Valutare in modo efficace la prestazione delle amministrazioni pubbliche e dei singoli dipendenti è uno degli obiettivi della riforma della pubblica amministrazione. Non è la prima volta naturalmente che un governo si pone un obiettivo del genere, ieri il Consiglio dei ministri ha approvato in via preliminare un provvedimento che avviando il riordino delle competenze in questo campo - attualmente sono spesso frammentate e confuse - dovrebbe porre le basi per il nuovo processo di valutazione. Nella stessa riunione è iniziato l'esame dell'atteso decreto legge con misure urgenti di finanza pubblica, che contiene la proroga dei termini per l'operazione di rientro dei capitali e la cancellazione dell'aumento della benzina che scatterebbe il primo ottobre, a copertura dei mancati introiti dell'inversione contabile sulla grande distribuzione (inserita nell'ultima legge di Stabilità e poi bocciato dall'Unione europea). PROCESSO FARRAGINOSO Entrambe le misure, insieme ad altre, vedranno la luce in un successivo Consiglio dei ministri in programma per martedì. A bloccare la versione del testo già messa a punto, che nel frattempo si era gonfiata di altre misure, è stato a quanto pare lo stesso presidente del Consiglio. «È finito il tempo dei decreti omnibus, dobbiamo continuare a dare qualità alla nostra legislazione» avrebbe detto ai ministri. Tornando al processo di valutazione dei dipendenti pubblici, la novità fondamentale introdotta dal nuovo regolamento, nella versione che è arrivata ieri a Palazzo Chigi (tecnicamente uno schema di decreto del presidente della Repubblica), è il trasferimento al Dipartimento della Funzione pubblica delle relative funzioni, attualmente in capo all'Anac, l'autorità anticorruzione, che le aveva ereditate dalla soppressa Civit, (commissione indipendente per la valutazione, la trasparenza e l'integrità delle amministrazioni pubbliche).

    Ulteriormente www.ilmessaggero.it

    Classifica di Sistema: Questo è  verità  con un margine di errore del 50%

    Personalizzata valutazione: Questo è  verità  con un margine di errore del 50%

    Si può dare il tuo voto notizie, per determinare il grado di veridicità.

    Non credo
    Credo