• Manovra, sconti fiscali a chi investe

    A pochi giorni dal consiglio dei ministri chiamato ad approvare la legge di Stabilità, Matteo Renzi apre un nuovo capitolo del già corposo libro degli impegni per la prossima manovra. Ieri parlando a Verona, nell'ambito del tour dei «Cento teatri», il premier ha annunciato l'intenzione di intervenire con delle misure a sostegno delle fasce più povere della popolazione. «Ci sono un milione di bambini sotto il livello di povertà», ha detto Renzi, aggiungendo che «per la prima volta il governo farà un intervento ad hoc». Quale sia l'intenzione e lo stanziamento definitivo lo si saprà solo giovedì prossimo, quando il consiglio dei ministri convocato alle otto di mattina, approverà la manovra sui conti pubblici. Ma i tecnici sono già al lavoro, e sul piatto delle misure anti-povertà ci sarebbe una dote tra i 500 milioni ed il miliardo di euro. Il meccanismo che verrebbe utilizzato per dare un sostegno alle famiglie più bisognose con figli sarebbe simile a quello del bonus-bebé concesso lo scorso anno, ossia un assegno mensile di 80 euro per i redditi Isee fino a 25 mila euro raddoppiabile a 160 euro per quelli fino a 7 mila euro. Soglie e limiti, comunque, saranno stabiliti solo nei prossimi giorni. Ma nel suo viaggio nel Nord-Est (oltre che a Verona, Renzi ha parlato anche a Treviso all'Unione degli industriali), il premier non ha illustrato soltanto le misure anti-povertà. Ha messo sul tavolo anche altri progetti. E gli industriali hanno molto applaudito l'intervento di Renzi. Un dato per nulla scontato nei feudi della Lega e che arriva a pochi giorni dalla protesta choc con la quale Matteo Salvini vuole bloccare l'Italia per tre giorni. Il premier ha parlato dell'orgoglio degli imprenditori che portano il tricolore nel mondo, mentre i gufi «fanno male al paese». Ma soprattutto ha suonato musica per le orecchie degli industriali. Non solo confermando la riduzione dell'Ires sulle imprese che sarà operativa già dal prossimo anno, ma promettendo uno «sconto fiscale per chi investe nella propria azienda».

    Ulteriormente www.ilmessaggero.it

    Classifica di Sistema: Questo è  verità  con un margine di errore del 50%

    Personalizzata valutazione: Questo è  verità  con un margine di errore del 50%

    Si può dare il tuo voto notizie, per determinare il grado di veridicità.

    Non credo
    Credo