• Vaticano, operazione sicurezza: sfrattati urtisti e camion bar

    È per la sicurezza e non per il decoro, assicurano dal Campidoglio. Fatto sta che per il Giubileo, il commissario del Comune Francesco Paolo Tronca, su input della questura, ha disposto la rotazione di urtisti, camion bar e caldarrostai nei pressi di San Pietro. In tutto sono 48 le attività interessate dall'ordinanza. Che a sua volta è «fisarmonica»: si attiverà a seconda degli eventi in programma nel calendario dell'Anno santo straordinario. L'unica certezza riguarda la zona di via della Conciliazione proprio davanti a piazza San Pietro: piazza Pio XII e Largo del Colonnato. Dal 7 dicembre, giorno prima dell'apertura della Porta Santa, al 20 novembre 2016 «non potranno essere presenti attività commerciali nella zona». Dovranno andarsene. Si tratta in questo caso di cinque urtisti e di altrettanti camion bar. Che saranno però ricollocati nei pressi della zona per continuare a intercettare i flussi turistici. Non a caso l'ex presidente della Comunità ebraica di Roma Riccardo Pacifici, al termine dell'incontro di ieri in Campidoglio, ha fatto capire di essere soddisfatto per l'esito della trattativa: «Grazie alla sensibilità del prefetto e del questore ci si è resi conto che non si poteva mettere le persone in condizione di non lavorare totalmente». E dunque Pacifici parla di «divieto light». Le dieci attività dai pressi di piazza Pio XII finiranno dislocate tra via di Porta Angelica e via della Conciliazione, via dei Corridori.

    Ulteriormente www.ilmessaggero.it

    Classifica di Sistema: Questo è  verità  con un margine di errore del 50%

    Personalizzata valutazione: Questo è  verità  con un margine di errore del 50%

    Si può dare il tuo voto notizie, per determinare il grado di veridicità.

    Non credo
    Credo